Varie

Non può esserci violenza nel nome di Dio, né si può pensare di onorarlo offendendo la dignità e la libertà dei propri simili…

I fatti di cronaca degli ultimi giorni riguardante gli immigrati, anche il Santo Padre ha pensato bene di dire la sua:

“Il Papa: “Dio si è fatto uomo perché noi possiamo diventare figli di Dio. Dio è nato perché noi possiamo rinascere”. Sui migranti: “Un immigrato è un essere umano, differente per provenienza, cultura, e tradizioni, ma è una persona da rispettare…”. Sulle violenze contro i Cristiani: “Non può esserci violenza nel nome di Dio, né si può pensare di onorarlo offendendo la dignità e la libertà dei propri simili…” (Angelus)

Ma come Sig. Papa parla propio lei che rappresenta l’emblema dei massacri storici? da perseguiti a persecutori, Sig. Papa, non è stata la S.S. chiesa a comandare le S.S. guerre Sante? e ora lei oggi dice “Non può esserci violenza nel nome di Dio” ma come si fa a dire questo Sig. Papa? i suoi seguaci vivono nell’oppio o nell’oblio? oppure non sanno che per più di mezzo secolo la chiesa in nome di DIo con la S.S. inquisizione ha offesso anzi  molto di più ha trucidato innocenti per secoli, togliendoci perl’appunto dignità e la vita stessa onorando il nome di Dio trucidando i suoi nemici… e poi osate parlare dei Mussulmani?

Sig. Papa quando ascolto queste affermazionimi impietosisco infinitamente, ma giustamente il vostro predecessore chiese scusa per gli errori della chiesa… e con questo abbiamo messo tutto a posto, come una vecchia canzone classica napoletana che dice “Chi ha avuto, ha avuto, ha avuto,
chi ha dato, ha dato, ha dato,
scurdámmoce ‘o ppassato,
simmo ‘e Napule paisá!.”

dopotutto con queste facce c’è da aspettarsi di tutto…


Commenti chiusi .