Varie

La fede adottata.

Cos’è per molti la fede?

La fede molto spesso “adottata da” molti nientaltro che per superare gli ostacoli della vita, uno stereotipo che accomuna una società collegata a credenze comuni a “visioni” che si tramuta “nell’oppio dei popoli (Marx)”.

Probabilmente prima di definirsi credente bisognerebbe farsi veramente un’esame introspettivo e comprendere se vi sono ragioni plausibili che questo avvenga (malattie, problemi sociali, delusioni, povertà ecc. ecc. insomma tutti i problemi che ci offre la vita) magari per chi non ci riesce da solo potebbe farsi aiutare da uno psicologo.

E magari dopo esserne uscito con esito positivo incominciare a fare un percorso di fede “lucido” anche se in effetti tutto sommato la fede è PAZZIA!

1Corinzi 1:21

Poiché il mondo non ha conosciuto Dio mediante la propria sapienza, è piaciuto a Dio, nella sua sapienza, di salvare i credenti con la pazzia della predicazione.

L’importante e che non diventi fanatismo, aimè cosa più presente allo stato attuale.

Ma chi vi dirà mai che lo è?

Chi vi dirà mai che la sua religione non è quella autentica?

Chi insegue un’ideale è accecato da esso e per rendere al meglio deve crederci al massimo! ed accettare le “regole” della propria dottrina ed uniformarsi ad essa.

La nostra società vive di stereotipi e di frustrazioni e se non ti uniformi anche nella religione rimani  un cane randagio alla ricerca della tua CHIESA PERDUTA.

Commenti chiusi .