Varie

La convinzione della predicazione di casa in casa che non è scritta nella Bibbia

I testimoni di geova sono convinti che sia comandato di andar predicando di casa in casa, interpretando probabilmente erroneamente i passi di Marco 6:10 e di Luca 10:7 intendimento tra l’altro ultimamente abbandonato dall’ultima ritrattazione del corpo direttivo dove dice che “la separazione tra i capri e le pecore non è più compito del popolo di geova (i tdg) ma bensì del Signore”, cosa che da semrpe la chiesa asserisce e che loro lo definivano atteggiamento da apostata.

Ma passiamo ad analizzare come ai tdg hanno fatto credere tale intendimento sul comando di non passare di porta in porta che invece loro hanno invertito e se ne sono vantati per anni.

Qualche tdg mi ha scritto dicendomi: “leggi marco 6:7-11 e capisci il passo di Luca!!” qui trovate il commento originale ” http://it.youtube.com/watch?v=ZT2fqYlkmJY ”

Sappiamo bene che è scritto in

Luca 10:7

Rimanete in quella stessa casa, mangiando e bevendo di quello che hanno, perché l’operaio è degno del suo salario. Non passate di casa in casa.

In questo passo esplicitamente è detto di non passare di casa in casa, punto e basta.

Ma abilmente qualcuno dal corpo direttivo per giustificare tale atteggiamento in contrasto al comandamento biblico ha ben suggerito di leggere:

Marco 6:10

Diceva loro: «Dovunque sarete entrati in una casa, trattenetevi lì, finché non ve ne andiate da quel villaggio;

Bibbia nuova riveduta, altre Bibbie scrivono “Luogo”

Prendiamo ad esempio l’aggettivo più penalizzante alla tesi tdg ossia “luogo” e cerchiamo di capire come ragionano i tdg.

Loro affermano che quando uno va in una casa per predicare se non viene accettato cambia luogo “quindi casa” per passare ad un’altra.

Esempio tratto dalla Bibbia C.E.I. “Entrati in una casa, rimaneteci fino a che ve ne andiate da quel luogo” poi scrive ancora ” se in qualche luogo non vi riceveranno e non vi ascolteranno, andandovene, scuotete la polvere di sotto ai vostri piedi…”

Il desiderio ed il comando di Gesù fu quello di mandare gli apostoli in giro per i villaggi a predicare la parola del Signore, il sistema era tra l’altro come quello stesso del maestro, cioè quello di riunirsi in un edificio e predicare, Gesù stesso non passava di casa in casa a mò di rappresentante o testimone di geova, ma faceva sapere di essere in un posto e le persone di loro libero arbitrio decidevano di ascoltare o meno la parlo di Dio.

Lo stesso incarico fù dato agli apostoli, cioè quello di andare nei villaggi “luoghi” fermarsi in una casa dove venissero accettati, e quindi parlare della parola di Dio, infatti dice di rimanere in quella casa fino a quando non lascino quel luogo “luogo inteso villaggio” altrimenti non avrebbe senso dire “rimanetevi fino a che ve ne andiate da quel luogo” quindi non di andare a fare le zandraglie casa per casa, invece i tdg e come se dicessero: “rimani in quella casa fino a che te ne vai da quella casa” è ovvio che uno rimanga li fino a che non se ne va, e quindi pare non aver tanto senso la loro interpretazione, pare aver più senso nell’interpretare “rimani in quella casa fino a quando abbandoni quel luogo villaggio ecc. ossia il perimetro che ingloba la casa.

E poi Luca è chiarissimo e giustifica quanto scritto prima:

Luca 10:7

Rimanete in quella stessa casa, mangiando e bevendo di quello che hanno, perché l’operaio è degno del suo salario. Non passate di casa in casa.

Quindi gli apostoli finita la predicazione, lasciano quella casa ed il villaggio.
E’ un pò goliardico pensare che gli apostoli andassero a bussare casa in casa ad abboffarsi di cibo, per poi passare alla casa successiva, magari tra le mani le riviste torre di guardia ;-) sai alla fine del tour dentro ad un villaggio quanti chili di peso avrebbero preso? sarebbero diventati talmente obesi da non poter più andare in predicazione.

I tdg non solo hanno infranto un comandamento dato dal Signore, hanno tolto la libera scelta a coloro che vivevano nell’ignoranza spirituale, presentandosi a casa della gente in bianche vesti, mansueti, facendo vedere solo un’aspetto perbenistico, hanno così attirato a se persone molte persone che non conoscevano la parola di Dio, e mediante le riviste torre di guardia e svegliatevi li hanno dirottati alla comprensione, molto spesso, travisata, menzognera, contraddittoria, e falsa profetizzatrice, della Bibbia.

Togli ad un tdg le psico-riviste torre di guardia e svegliatevi e vedrete che della Bibbia sanno ben poco, per i l loro fondatore Russell la Bibbia era un’opzional, infatti pubblicò dei volumi che avrebbero guidato alla comprensione della Bibbia e che quindi se ne sarebbe potuto fare a meno… Scriverne un vangelo diverso da quello scritto?

Galati 1:9

Come abbiamo già detto, lo ripeto di nuovo anche adesso: se qualcuno vi annunzia un vangelo diverso da quello che avete ricevuto, sia anatema.

La sua opera maggiore uscì in sei volumi, col titolo di Studies in the Scriptures, un’opera che egli metteva sullo stesso piano e anzi al disopra della Bibbia. Non solo, infatti, riteneva i suoi scritti necessari alla comprensione della Bibbia, ma “giunse ad affermare che sarebbe stato meglio non leggere le Scritture e leggere i suoi libri, anziché leggere le Scritture e trascurare i suoi libri” (Martin-Klann, Il Geova della Torre di Guardia, p. 32). Nonostante questa gravissima affermazione, dei suoi scritti sono state diffuse più di 16 milioni di copie, pubblicate in 35 lingue diverse.

Rispondi al post

You must be logged in to post a comment.