Varie

La superiorità gerarchica dell’uomo verso la donna… La donna sia sottomessa all’uomo, addio alle femministe paritarie statevene a casa tra i fornelli ;-)

Purchè ci troviamo nel secondo millennio e la parità dei diritti si sia affermata insieme all’eguaglianza della coppia, dobbiamo constatare che comunque la sovranità e la figura primaria è assoluta rimane l’uomo verso la donna.
La donna infatti Bibbiclamente parlando deve ed è sottomessa all’uomo ed ha anche molte limitazioni. Tuttavia la chiesa consapevole del mutamento sociale dei nostri tempi cerca di addolcire un pò la cosa smussando qua e la la reale dichiarazione scrtta nel libro Sacro, quello che è scritto  rimane scritto, e di seguito lo riporto, poi qualcuno cercherà di farvi il lavaggio del cervello per adattarlo a suo uso e costume, buona fortuna…:

1Corinzi 11

3 Ma voglio che sappiate che il capo di ogni uomo è Cristo, che il capo della donna è l’uomo, e che il capo di Cristo è Dio.

Come letto sopra la gerarchia è ben delineata l’uomo è il capo della donna, e non si riferisce alla moglie ma alla donna genericamente, quindi l’uomo è nel senso totalitario capo di essa, senza altri mezzi termini.

Altre limitazioni della donna rispetto all’uomo

1Corinzi 11

4 Ogni uomo che prega o profetizza a capo coperto fa disonore al suo capo; 5 ma ogni donna che prega o profetizza senza avere il capo coperto fa disonore al suo capo, perché è come se fosse rasa. 6 Perché se la donna non ha il capo coperto, si faccia anche tagliare i capelli! Ma se per una donna è cosa vergognosa farsi tagliare i capelli o radere il capo, si metta un velo. 7 Poiché, quanto all’uomo, egli non deve coprirsi il capo, essendo immagine e gloria di Dio; ma la donna è la gloria dell’uomo; 8 perché l’uomo non viene dalla donna, ma la donna dall’uomo; 9 e l’uomo non fu creato per la donna, ma la donna per l’uomo.

Quindi da quanto si è letto dalla  Parola di Dio la donna in chiesa deve entrare con il capo coperto così e comandato, e non è dato a libera scelta come si fa oggi nella chiesa moderna “quella delle convenienze” dove ognuno personalizza il proprio comportamento.

Altro elemento che mette in evidenza la figura dell’uomo prima della donna e il fatto stesso che Dio dice:

1Corinzi 11

7 Poiché, quanto all’uomo, egli non deve coprirsi il capo, essendo immagine e gloria di Dio; ma la donna è la gloria dell’uomo; 8 perché l’uomo non viene dalla donna, ma la donna dall’uomo; 9 e l’uomo non fu creato per la donna, ma la donna per l’uomo.

Dio nel suo disegno ha creato l’uomo, la donna l’ha creata in seguito per l’uomo.

Altro segno che la donna debba essere sotto autorità:

1Corinzi 11

10 Perciò la donna deve, a causa degli angeli, avere sul capo un segno di autorità.

Altra conferma arriva da:

Efesini 5

22 Le mogli siano sottomesse ai mariti come al Signore; 23 il marito infatti è capo della moglie, come anche Cristo è capo della Chiesa, lui che è il salvatore del suo corpo. 24 E come la Chiesa sta sottomessa a Cristo, così anche le mogli siano soggette ai loro mariti in tutto.

Le mogli come scritto siano soggette in tutto al proprio marito e siano sottomesse ad esso, l’uomo pur comunque deve rispettare sua moglie come il suo corpo, ed è giusto.

1Corinzi 14

34 Come si fa in tutte le chiese dei santi, le donne tacciano nelle assemblee, perché non è loro permesso di parlare; stiano sottomesse, come dice anche la legge. 35 Se vogliono imparare qualcosa, interroghino i loro mariti a casa; perché è vergognoso per una donna parlare in assemblea. 36 La parola di Dio è forse proceduta da voi? O è forse pervenuta a voi soli?

Efesini 5

28 Così anche i mariti hanno il dovere di amare le mogli come il proprio corpo, perché chi ama la propria moglie ama se stesso.

Efesini 5:23

il marito infatti è capo della moglie, come anche Cristo è capo della chiesa, lui, che è il Salvatore del corpo.

1Timoteo 2

11 La donna impari in silenzio con ogni sottomissione. 12 Poiché non permetto alla donna d’insegnare, né di usare autorità sul marito, ma stia in silenzio. 13 Infatti Adamo fu formato per primo, e poi Eva; 14 e Adamo non fu sedotto; ma la donna, essendo stata sedotta, cadde in trasgressione; 15 tuttavia sarà salvata partorendo figli, se persevererà nella fede, nell’amore e nella santificazione con modestia.

Da come si legge ancora la figura della donna compare sottomessa all’uomo ed è anche colpevole di inganno, ma Dio nella sua i nfinita grazia la salverà facendola partorire figli, e noi che siamo immagine di Dio mentre la donna no “la donna è nostra immagine” ne siamo felici per loro.

Alle femministe convinte, alla chiesa mutante, e a coloro che non vogliono seguire quello scritto nella Bibba da quanto esposto sarà un pò difficile convivere con questa realtà, ed è il caso che si attacchino al tram, ma non preoccupatevi che la religione su misura esiste per tutti e troverete certamente quella fatta su misura per voi, c’è sempre lo psicologo di turno o in tonaca o giacca e cravatta pronto ad aiutarvi.

Buona fortuna a tutti.

Pietr8

Rispondi al post

You must be logged in to post a comment.